Consiglio Cavalletto Fotografico

Come spesso accade a chi inizia a muovere i primi passi nella fotografia digitale, arriva il giorno in cui il fotografo amatore deisdera esplorare la fotografia con il cavalletto.
Questa guida è per chi volesse sceglierne uno, per muovere i primi passi nella fotografia con questo tipo di attrezzo e non volesse spendere un capitale. Il cavalletto che vi consiglierò costa sotto i 70 euro.
Personalmente, per uso professionale, uso il cavalletto fotografico Gitzo GT3532LS Stativ Serie 3 Systematic Carbon 6X, 3 Segmente, long di cui farò presto una recensione ma immagino che la spesa sia assai fuori portata per tutti coloro che cercano un primo cavalletto.
Ma è proprio da questo splendido prodotto della Gitzo che traggo le mie esperienze e conclusioni su quali devono essere le specifiche per un cavalletto di qualità.
Materiali di un cavalletto fotografico:
I materiali per un cavalletto fotografico sono diversi: plastica, ferro, alluminio, carbonio. Come consiglio di base il carbonio è il mio preferito ma è molto caro, il ferro stabile ma pesante, la plastica molto fragile; non resta che consigliarvi un cavalletto in alluminio.
 consiglio cavalletto fotografico
Sezioni treppiede fotografico:
Sono il numero di sezioni presenti sulle gambe del treppiede più sono, più corto risulterà il cavalletto ma lo stesso perderà di stabilità, al contrario meno se ne trovano più stabilità avrà il cavalletto ma ingombrerà di più. A mio avviso le sezioni giuste per avere un cavalletto stabile sono al massimo 3.
Chiusura delle sezioni del treppiede fotografico:
I sistemi per la chiusura delle sezioni delle gambe sono fondamentalmente due, uno a clip e uno a vite. Sconsiglio l’uso del cavalletto con sezioni che si chiudono a clip perché con il tempo le clip si allentano e bisogna portarsi dietro le brugole per stringerli altrimenti le gambe si chiudono da sole. Questo può essere molto controproducente se siete a fare fotografie notturne in vacanza in qualche bel posto, perché sicuramente ve la sarete dimenticata da qualche parte a casa o l’avrete tolta dalla sacca del cavalletto e lo stesso continuerà a pendervi a muoversi facendovi arrabbiare. Proprio per questo motivo consiglio sempre la chiusura a vite che risulta essere sempre performante.
Testa del cavalletto fotografico:
I cavalletti in genere si dividono in due grandi categorie: quelli a testa fissa, e quelli a testa variabile. Significa sostanzialmente avere la possibilità di intercambiare le teste del cavalletto grazie ad un attacco universale per teste. Esistono teste per cavalletto per quasi ogni genere fotografico. Vi consiglio di prendere un cavalletto con la testa intercambiabile e come prima testa prenderne una tuttofare. Se un domani vi appassionate alla macro o alla fotografia naturalistica vi basterà comprare la testa dedicata senza per forza cambiare l’intero cavalletto.
Le teste esistono di diverse dimensioni e forme, quella che consiglio io per iniziare è la testa a palla con frizione, è veramenwre, grazie al suo dinamismo in un attimo si può montare la macchina fotografica in qualsiasi posizione.
Colonna centrale treppiede fotografico:
I cavalletti si differenziano anche per la presenza o meno della colonna centrale. La colonna centrale alzata diminuisce la stabilità della macchina fotografica, vi assicuro tuttavia che la sua presenza è solo un bene. Se si sbaglia di aprire le gambe del cavalletto di pochi centimetri bisognerebbe alzarle o abbassarle tutte e tre per trovare la giusta altezza mentre grazie alla colonna centrale questo lavoro si fa in un istante.
Altezza del cavalletto fotografico:
Non è da sottovalutare l’altezza del cavalletto acquistato, infatti, un consiglio spassionato è di prenderne uno almeno alto quanto voi. La vostra schiena ringrazierà.
Riassumendo le caratteristiche fondamentali per un cavalletto fotografico:
– Meglio se 3 sezioni
– Chiusura sezioni a vite
– Testa del cavalletto intercambiabile
– Colonna centrale treppiede
– Altezza massima cavalletto almeno quanto la vostra
Dopo diverse ricerche e tentativi sono giunto alla conclusione che questo cavalletto AmazonBasics – Treppiede in alluminio con testa a sfera, 157,5 cm è perfetto per iniziare il vostro percorso iniziale. E’ in possesso di tutte le caratteristiche che ho elencato qui sopra ed un prezzo veramente contenuto. Possiede la garanzia Amazon quindi qualsiasi problema Amazon lo risolve subito.
PRO
– qualità/prezzo
– caratteristiche tecniche
CONTRO
– potrebbe ingombrare in valigia e non essere porprio il cavalletto più portatile in commercio
– la posizione verticale della testa funziona solo sul lato sinistro
Qui il link al cavalletto sul sito amazon:

AmazonBasics – Treppiede in alluminio con testa a sfera, 157,5 cm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*